InnoSocialMetro – Innovazione sociale delle micro e piccole imprese del territorio

Aumentare la capacità delle micro e piccole imprese del territorio di generare, attraverso la propria attività for-profit, impatti socialmente desiderabili, attraverso:

  • percorsi si accompagnamento con uno dei soggetti attuatori, che portano alla validazione di un progetto;
  • sostegno finanziario al progetto validato. 
Beneficiari

Micro e piccole imprese che abbiano sede operativa nel territorio della Città metropolitana

Investimenti

Sono finanziabili i progetti con un valore compreso tra euro 20.000 e 100.000.

In ciascun progetto ammesso a finanziamento dovranno essere esplicitate le positive ricadute sulla comunità e/o sul territorio riguardo ad almeno uno dei seguenti temi:

a) salvaguardia dell’occupazione, creazione di nuovi posti di lavoro anche attraverso l’inclusione lavorativa e sociale di soggetti vulnerabili e categorie svantaggiate, conciliazione dei tempi;

b) valorizzazione e salvaguardia dell’ambiente, miglioramento della sostenibilità ambientale dell’attività d’impresa anche attraverso la decarbonizzazione, riuso e utilizzo di materiali riciclati, di prodotti e sottoprodotti derivanti dai cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini, riduzione della produzione dei rifiuti, ecodesign, riduzione dell’uso della plastica e sostituzione della plastica con materiali alternativi ,supporto ai processi di transizione green e digital;

c) contributo alla rigenerazione urbana, ripristino di strutture, promozione di nuove economie locali;

d) turismo sostenibile, salvaguardia e valorizzazione dei beni storico-culturali, dei mestieri e delle produzioni tipiche o locali.

I progetti riguarderanno le seguenti tipologie di intervento:

1.interventi funzionali a supportare il mantenimento dell’attività attraverso adeguamenti delle strutture aziendali atte ad affrontare i nuovi scenari economici (post pandemia, interruzione catene approvvigionamento internazionali, digital e green transition);

2.investimenti finalizzati alla riorganizzazione dell’attività anche tramite l’utilizzo di nuove tecnologie e modelli gestionali in grado di agevolare la transizione green e digital;

3.investimenti destinati ad implementare l’attività che siano associati ad opportunità di crescita con effetti positivi sull’aumento della forza lavoro.

Sono ammesse le spese effettivamente sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di contributo e non oltre la data della rendicontazione finale delle attività, che in ogni caso non dovrà essere successiva al 30 settembre 2024.

Sarà inoltre ammissibile il costo dell’attività preliminare di alfabetizzazione e di supporto alla definizione del pre-progetto, sostenuta anche in data antecedente alla presentazione della domanda di contributo. Tale spesa, fatturata dal soggetto attuatore all’impresa,dovrà essere rendicontata insieme alle altre spese ammissibili; sarà agevolabile al 100%, nel limite massimo di € 2.000.

Sintesi incentivo
Contributo a fondo perduto, contributo in conto interessi
Incentivo

L’agevolazione consiste in:

  • un contributo in conto interessi, che viene erogato a seguito di un finanziamento bancario, mediante corresponsione degli interessi calcolati sul finanziamento stesso e attualizzati al momento dell’erogazione;
  • un contributo a fondo perduto pari al massimo al 50% del valore dell’intervento ritenuto ammissibile che verrà corrisposto entro 60 gg dalla conclusione dell’intervento finanziato

Il valore massimo del contributo a fondo perduto è di euro 50.000.Il valore del contributo in conto interessi sarà corrisposto su finanziamenti di importo massimo pari a 100.000 euro.

Nel caso in cui il Beneficiario ricorra, per la realizzazione del progetto a servizi da parte di piattaforme fintech, fidejussione, forme di garanzia quali confidi o assimilate, i relativi costi saranno ammissibili tra i costi di progetto.

Le due componenti della misura di agevolazione possono essere fruite separatamente, conseguentemente, può essere richiesto il solo contributo a fondo perduto qualora il beneficiario non intenda accedere al finanziamento agevolato e viceversa.

SCOPRI DI PIÙ 

Altri